Xfce Wiki

Sub domains
 

Pagina del team di traduzione di Xfce in italiano

Benvenuto nella pagina del team di traduzione di Xfce in italiano

Questa pagina vuole essere un riferimento per tutti coloro che vogliono dare un piccolo contributo per avere Xfce disponibile in italiano. Prima di iniziare a tradurre, raccomandiamo di leggere questa guida introduttiva.

Se vuoi contribuire non esitare a metterti in contatto iscrivendoti alla mailing list ufficiale di traduzione di Xfce. Ricorda che è necessario inscriversi alla lista per poter avere accesso alla piattaforma di traduzione.
Per parlare in modo specifico della traduzione italiana è consigliato di usare il prefisso [IT] nell'oggetto dell'email.

Esisteva anche una mailing list "ufficiosa" per il coordinamento dei traduttori italiani. Sconsigliamo il suo uso, viene lasciata come eventuale riferimento.

Consigli

  • L'obiettivo della traduzione è facilitare le persone che usano il software tradotto. Tieni sempre presente l'utente e prova ad immedesimarti in lui.
  • A volte risulta molto difficile tradurre alcune parole tecniche dall'inglese all'italiano. Se conosci altre lingue prova a vedere che parole hanno usato altri traduttori. In caso di dubbi, chiedi sulla mailing list.
  • Non tradurre parola per parola. A volte occorre modificare l'intera espressione per rendere bene la frase in italiano.
  • A volte tradurre un termine dall'inglese all'italiano non aiuta. Non ci sono soluzioni pronte in queste occasioni. Quindi sta a te decidere se tradurlo o no. Il consiglio è sempre di confrontarti con altri traduttori per vedere se e come hanno risolto lo stesso problema.
  • Cerca di capire il contesto in cui viene utilizzata la frase per trovare le parole migliori.
  • Secondo le direttive di gnome, il pc italiano è più formale di quello inglese, non ti da del tu ma è impersonale: se è un'azione che tu fai fare al computer, usa l'imperativo (per esempio si usa la frase “apri file” e NON “aprire file” ); se invece il computer si rivolge a te è impersonale (per esempio in una finestra di dialogo per la sovrascrittura di un file è corretto scrivere “si desidera sovrascrivere il file?” e NON “vuoi sovrascrivere il file?”). Le spiegazioni delle azioni, quali i suggerimenti dei pulsanti, vanno in terza persona (es. “Risponde a questo messaggio” o “apre un file”).
  • Particolare attenzione va anche riposta nei riguardi dell'utilizzo delle lettere maiuscole: queste vanno inserite esclusivamente all'inizio di una frase o dopo un punto. In inglese vengono spesso utilizzate le lettere maiuscole all'interno di una frase; questo è considerato un errore per la grammatica italiana (se non in caso di nomi propri).

Glossario (Suggerimenti)

Buona parte del glossario è presa dal glossario dei termini utilizzati dal team italiano di Gnome; ci sono però diversi vocaboli aggiunti e modificati.

Inglese Italiano Commenti
account account
alert avviso
append accodare
applet applet va usato al femminile, essendo derivato da “application” (applicazione)
application applicazione “chosen application” diventa “applicazione selezionata”
argument argomento in particolare se si riferisce ad una funzione
assemble assemblare
associative array vettore associativo
authentication autenticazione
autoprobe autorilevamento
background sfondo valido sia per i procesi che per finestre
backport backport
backtick apice inverso sarebbe il carattere (`)
backtrace backtrace
bad non valido dipende molto dal contesto
bigrams bigrammi
bookmark segnalibro
break forzare relativo alla crittografia ed alla sicurezza dei sistemi
breakpoint punto di interruzione
bridge bridge rimane invariato solo se si riferisce al dispositivo di rete
broadcast broadcast
buffer buffer genere maschile
buffered bufferizzato
button pulsante
cancel annulla
checked abilitata, abilitare
chooser selettore
click fare clic no cliccare!
contributor collaboratore
corrupt danneggiato
credits riconoscimenti
daemon demone es: daemon mode = modalità demone
default predefinito (o di norma) quando si parla di impostazioni si utilizza sempre la traduzione “predefinite”
delete cancellare
desktop scrivania
developer sviluppatore
device dispositivo
drive unità
directory cartella sinonimo di “folder”
enabled abilitato Spesso si trova l'espressione “if enabled” riferita ai “checkbox”. In questo caso si traduce con “se abilitata” al femminile dato che si ipotizza che il soggetto sia l'“opzione”
encrypted cifrato
failed to… impossibile… “failed to open file…” diventa “impossibile aprire il file…”
filesystem file di sistema (si intende generalmente il percorso root “/”
folder cartella
foreground primo piano
home casa esempio: home folder: cartella casa
instance istanza
label etichetta
launcher avviatore
link collegamento
location posizione, luogo
manager gestore esempio: file manager = gestore di file
menu menu
mount montare, monta
mount point punto di montaggio
pattern schema usato per le ricerche
player riproduttore audio (musicale) o video (di filmati)
playlist scaletta
print stampa
random casuale
region regione di schermo
render visualizzare
removable rimovibile removable device = dispositivo rimovibile
remove rimuovi
root root/radice se si parla di utente, rimane root; se invece si parla di cartelle o directory si traduce con “radice”
session sessione
screenshot istantanea “take a screenshot” diventa “cattura un'istantanea”
stopped interrotto
storage archiviazione; to store = archiviare
tab scheda
task attività
unmount smontare, smonta
unmount point punto di smontaggio
workspace spazio di lavoro

Traduzione di scorciatoie

La maggior parte delle opzioni e delle operazioni presenti nell'interfaccia grafica di un qualsiasi programma, sono accessibili sia tramite il mouse sia utilizzando la combinazione di tasti Alt+(lettera). Naturalmente è importante che la mappatura di tali scorciatoie sia consistente per ogni programma in modo che sia possibile accedere allo stesso modo alle funzioni principali indipendentemente dal programma che si sta utilizzando. Nella tabella seguente il simbolo “_” precede la lettera che abbinata al tasto Alt permette di selezionare l'opzione o il menu. Il simbolo “_” (underscore in inglese) è lo stesso che troverete nei file po. Il traduttore deve anche curarsi del fatto che in una particolare finestra, ogni voce disponibile sia associata a una lettera diversa (per esempio nel menu _Modifica è errato utilizzare le scorciatoie “T_aglia” e “Incoll_a” dato che non risulterebbe possibile identificare univocamente il comando con la scorciatoia da tastiera)

Inglese Italiano Commenti
_File _File
_New _Nuovo
_Open _Apri
_Save _Salva
_View _Visualizza
_Go V_ai
Save _As Sa_lva come
_Print Stam_pa
_Edit _Modifica
_Cancel A_nnulla
_Cut _Taglia
_Copy _Copia
_Paste _Incolla
_Help A_iuto
_Contents _Sommario in genere vi si accede anche premendo F1
_About _Informazioni

Regole di traduzione dei suggerimenti (tooltip)

Per suggerimenti (tooltip) si intendono quelle “nuvolette” che compaiono quando il puntatore del mouse viene lasciato per qualche istante su un'opzione o su un pulsante dell'interfaccia. I suggerimenti contengono una descrizione del comando selezionato e rientrano in questa categoria anche le informazioni sugli elementi del menu che vengono visualizzate nella barra di stato di un programma. Per la traduzione di questi elementi valgono le seguenti convenzioni: - usare la terza persona per la descrizione (es: “Apre un file”, “Chiude la finestra” invece di “Apri file”, “Chiudi finestra”); - lettera iniziale della frase maiuscola; - assenza del punto finale; - evitare di inserire punti tra i periodi preferendo l'utilizzo di punto e virgola; - eventualmente marcare la frase con il commento “tooltip” per renderla riconoscibile in futuro.

ATTENZIONE: non sempre il suggerimento è riconoscibile direttamente dal file .po. Il modo migliore per sapere se la stringa è un suggerimento consiste nel verificarlo direttamente nell'interfaccia.

Stato dei file da tradurre

Per controllare lo stato delle traduzioni dei vari componenti dell'ambiente Xfce è possibile consultare la pagina relativa del progetto su Transifex.

Partecipanti

Di seguito le persone che stanno lavorando alle traduzioni di Xfce in italiano. Se il tuo nome non è incluso puoi aggiungerlo.

Nome Mail
Emanuele Petriglia inbox@emanuelepetriglia.me
Marco Lucato mrclucato@aol.com

Di seguito i collaboratori non più attivi:

Nome Mail
Gianluca Foddis gianluca.foddis@gmail.com
Roberto Pariset r.pariset@gmail.com
Fabio Riga usul@aruba.it
Cristian Marchi cri.penta@gmail.com
Luca Marrocco luca.marrocco@gmail.com